La Classificazione dell'Olio

L'Olio di Oliva è un olio alimentare caratterizzato da un contenuto molto elevato di grassi monoinsaturi. Nella tipologia vergine si ricava dalla spremitura meccanica dell'oliva, frutto della specie Olea europaea. Altre tipologie merceologiche di olio derivato dalle olive, ma con proprietà dietetiche ed organolettiche differenti, si ottengono per rettificazione degli oli vergini e per estrazione con solvente dalla sansa di olive.


Le denominazioni commerciali sono rigorosamente codificate dalla Unione Europea nella direttiva 136/66/CEE . Il Reg.CE 2568/91 e in ultimo il Reg.CE 1989/03 individuano le seguenti categorie di olii di oliva per il commercio diretto:

1. Olio d’Oliva Extravergine

E' l'Olio di qualità superiore con il sapore autentico delle Olive, essendo queste frantumare a freddo e centrifugate a temperature sempre a norma di legge. Ha contenuto in acidità inferiore allo 0,8% ed è altresì privo di grassi acidi. I Perossidi invece devono avre un valore inferiore ai 20 MEO/kg.


2 . Olio d’Oliva Vergine

A questa denominazione viene permesso di avere piccole impurità di colore, odore o sapore e un massimo del 2% di acidi grassi.


3. Olio di Oliva

Questo olio viene chimicamente raffinato con carenze di qualità, corretto nel colore, odore  e sapore riducendone grassi acidi ad un massimo del 1%, volendolo rendere il più possibile simile all’Olio di Oliva Vergine.


4. Olio di Sansa d’Oliva

Olio ottenuto con i residui dell’Olio e la massa rimasta nella pressa che viene chimicamente lavorata e miscelata con olio di terza qualità, ed è sicuramente di qualità scadente.


L'Olio di Oliva Extravergine e l'Olio di Oliva Vergine sono prodotti in maniera completamente naturale e sono sottoposti a severi controlli qualitativi.



Il Frantoio di “Armando Garello” produce esclusivamente Olio Extravergine di Oliva di prima qualità.